Centro Medico Altea

Tendinopatia cuffia dei rotatori:

come curarla con la Chelt Therapy

I

Recupero veloce del movimento articolare

I

Effetto antalgico e antinfiammatorio

I

Affidati agli specialisti del Centro Medico Altea a Roma

I nostri orari

Lunedì - Venerdì
09:30 - 13:30 / 14.30-20.00
Sabato
09:00 - 14:00
Domenica
Chiusura

Contattaci ora

Telefono: 0669408251 
Email: info@centromedicoaltea.it

Che cos’è la tendinopatia alla cuffia dei rotatori?

La tendinopatia della cuffia dei rotatori è una condizione caratterizzata da sintomatologia piuttosto dolorosa, in grado di limitare notevolmente i movimenti articolari della spalla.
La cuffia dei rotatori è composta da un gruppo di muscoli e tendini nella zona della spalla ed esercita alcune funzioni fondamentali:

  • consente l’extrarotazione del braccio;
  • permette l’abduzione del braccio;
  • stabilizza l’articolazione nei movimenti al di sopra della testa.

Perché si infiamma la cuffia dei rotatori?

La causa principale dell’infiammazione in questa zona anatomica è il sovraccarico funzionale dovuto, in particolare, ad alcuni sport che prevedono l’utilizzo intenso e ripetuto di muscoli e tendini delle spalle e implicano continue rotazioni delle braccia al di sopra della testa: nuoto, tennis, pallavolo e diverse altre attività.
Un’altra causa, soprattutto nelle persone anziane, è la degenerazione dei tessuti, che con il passare del tempo possono diventare meno elastici, indebolirsi e lesionarsi.

Tendinopatia della cuffia dei rotatori: quali sono i sintomi?

La tendinopatia della cuffia dei rotatori comporta dolori più o meno acuti in base alla gravità della condizione del paziente. Questi i principali sintomi:

  • dolore nei movimenti di elevazione e rotazione del braccio;
  • dolore notturno a riposo;
  • limitazione funzionale dell’articolazione.

Alcuni pazienti possono riscontrare difficoltà anche nel compiere piccoli gesti quotidiani come riporre oggetti in ripiani alti, girare il volante della propria auto, etc.

Come trattare la tendinopatia: i benefici della Chelt Therapy

Il primo passo da fare per chi inizia a percepire i primi fastidi, è quello di prenotare una visita ortopedica specialistica, eseguire gli esami strumentali necessari e comprendere la reale natura del problema.
Una volta accertata la presenza di tendinopatia della spalla, non bisogna allarmarsi: i sintomi possono essere ridotti o addirittura eliminati mediante un percorso di fisioterapia specializzato, con l’ausilio di strumentazione medica di ultima generazione. Una delle tecniche più efficaci è la Chelt Therapy, un connubio innovativo tra tecnologia e competenze cliniche.

Chelt Therapy per le tendinopatie della spalla

Chelt Therapy ha un effetto antalgico e antinfiammatorio sul paziente e consente un recupero veloce del movimento articolare della spalla, grazie all’utilizzo combinato di diverse terapie che massimizzano gli effetti della laserterapia e della fotobiomodulazione.
La Chelt Therapy si compone di:

  • crioterapia;
  • termoterapia;
  • shock termico per ridurre la sensazione di dolore;
  • laserterapia Theal per gestire dolori acuti e cronici;
  • sinergia Theal-crio per portare elevate dosi energetiche in profondità.

Contatta ora per un consulto gli specialisti del Centro Medico Altea a Roma: potranno fornirti ulteriori informazioni sulla Chelt Therapy e aiutarti a individuare la terapia che meglio si adatta alla tua condizione.

Richiedi un appuntamento

Privacy

6 + 14 =